facebooktwitteryoutube
in Banca - 28 Giu, 2017
by Frangenti Culturali - no comments
Carta Conto inTasca di Credito Valtellinese – Caratteristiche

La nuova carta intasca di Credito Valtellinese rientra nel novero delle carte di credito prepagate che possono definirsi carte conto in quanto posseggono buona parte degli strumenti che possono sostituire la funzionalità di un conto corrente. La carta è destinata a quanti abbiano compiuto 18 anni, è dotata di codice IBAN e di microchip ed ha validità di 5 anni. La carta non prevede alcun costo di emissione né di gestione e permette di ricaricare la stessa sino ad un plafond massimo di 5.000 euro.

Risulta essere possibile effettuare acquisti online o nei negozi convenzionati con il circuito Visa Electron, sul quale si appoggia la carta, oppure prelevare contante presso gli ATM: per gli acquisti effettuati con valuta in euro non sono previste commissioni aggiuntive, mentre per gli acquisti in altra valuta sono previste commissioni pari all’1,75%.

La carta prevede differenti modalità di ricarica, risulta infatti possibile ricaricare inTasca presso gli ATM del  gruppo al costo di 1,50 euro, presso ATM Quimultibanca e di altre banche al costo di 1,50 euro, in contati allo sportello al costo di 2,50 euro, tramite internet attivando il servizio Bancaperta al costo di 1,00 euro.

I prelievi sono gratuiti presso gli ATM della banca, hanno un costo di 1,50 euro presso gli ATM di altre banche oppure in paesi dell’area euro, quelli effettuati nei paesi non Euro prevedono commissioni di 3,50 euro: è possibile prelevare sino ad un massimo di 1.000 euro per ogni giorno.