facebooktwitteryoutube
in Soldi - 14 Set, 2020
by Frangenti Culturali - no comments
Come Funzionano le Carte Prepagate

L’anno 2000 segna l’ingresso sul mercato di un nuovo metodo di pagamento, le carte prepagate. Le prime a emetterle furono le grandi distributrici di carte di credito come Visa e Mastercard, anche se nel nostro paese la carta prepagata più diffusa è sempre stata e tuttora è la carta PostePay emessa da Poste Italiane. Sostanzialmente al momento del pagamento o del prelievo di denaro contante le carte prepagate non differiscono in niente da una normale carta di credito, non fosse per il fatto che il saldo disponibile viene determinato di volta in volta dal possessore che provvede a versarlo fisicamente presso gli sportelli bancari o postali. In questo modo il saldo è a scalare e non prevede addebiti sul conto corrente o pagamenti rateizzati come nel caso delle carte di credito revolving.

Quanto costano?
Le carte di credito prepagate possono costare dai 5 ai 30 euro e vengono rilasciate al momento della richiesta contestualmente alla prima ricarica effettuata dall’utente. Questo tipo di carta prevede anche dei costi di ricarica che variano da gestore a gestore, solitamente parliamo di cifre che vanno da uno a cinque euro.

Pro e contro
Il principale punto di forza di questo tipo di carta consiste nel fatto di avere tra le mani uno strumento che ci permette di fare quello che faremmo con una normale carta di credito anche se non possediamo un conto corrente bancario. In più, visto che siamo noi a decidere il tetto massimo della carta, questa diventa il mezzo ideale per gli acquisti su internet perché in caso di frode andremmo a perdere solo l’importo accreditato sulla carta senza che nessuno possa mettere la mani sul nostro conto corrente o realizzare spese folli con la nostra ‘normale’ carta di credito magari senza limite di spesa.

Sicurezza
Le carte prepagate possono godere delle stesse tecnologie per la sicurezza delle normali carte di credito o di debito, purtroppo però in caso di problemi o di disguidi i tempi per riottenerle si allungano un po’. Sicuramente se si ha intenzione di spendere tanti soldi in rete i metodi di pagamento più sicuri sono i conti correnti virtuali collegati alla carta, che assicurano la massima sicurezza possibile. Il più diffuso e utilizzato in tutto il mondo si chiama PayPal.