facebooktwitteryoutube
in Lavoro - 16 Mar, 2017
by Frangenti Culturali - no comments
Colloquio di Lavoro Fallito – Cosa Bisogna Fare

Hai l’opportunità di entrare in una società alla quale ambisci da tempo, il lavoro che potrebbero offrirti è quello che hai sempre sognato, ma dopo esserti preparato nel migliore dei modi, la società decide di assumere qualcun altro. Il colpo è difficile da digerire, ma bisogna guardare avanti e non perdersi d’animo.

Purtroppo oggi come oggi il mercato del lavoro offre una concorrenza spietata, e non sempre si riesce a raggiungere l’obiettivo sperato, ma non per questo dobbiamo perderci d’animo, ne pensare di non valere niente, ma bisogna rimboccarsi le maniche e saper ripartire nel migliore dei modi.
Una cosa utile da fare, potrebbe essere quella di mandare una lettera di ringraziamento alla società con la quale si è avuto il colloquio, ringraziandola per l’opportunità offerta. Sembra una cosa stupida, ma non è così, perchè in questo modo la società capisce che l’apprezziamo e ci prenderà in considerazione nuovamente quando si libereranno di posti di lavoro o si crea la necessità di assumere altro personale.

Scoprire perchè hanno preso un’altra persona e non te è un valido metodo per poter correggere eventuali errori commessi. Non c’è niente di male e fornirà le competenze necessarie per essere molto più brillante la prossima volta.
Se se ne ha la possibilità, si potrebbe chiedere il motivo direttamente al selezionatore. Magari la persona che ci è passata davanti ha un curriculum migliore del nostro, oppure si è semplicemente presentata meglio. Quello che conta è capire se si può migliorare. A questo proposito, può essere utile questo articolo presente sul sito Colloquiodilavoro.net, con alcuni suggerimenti su come prepararsi.

Risulta essere utile tenersi in contatto con il reclutatore, magari tramite mail, e fargli capire quanto era per noi importante quel posto e quanto apprezziamo la società. In questo modo avremo l’opportunità di tenerci informati sulle attività dell’azienda e sui suoi progetti futuri, in modo da essere subito pronti per un nuovo eventuale colloquio, magari anche in un altro settore.