facebooktwitteryoutube
in Banca - 14 Gen, 2017
by Frangenti Culturali - no comments
Caratteristiche Carta Conto Family di Banca del Fucino

Banca del Fucino, è una banca che opera principalmente a Roma e in provincia ma esistono filiali anche in Abruzzo e Marche. Di recente Banca del Fucino ha emesso una carta conto che si chiama Carta Conto Family creata in collaborazione con la società C-Card s.p.a, associata al circuito internazionale Mastercard, ha un plafond di 30mila euro e risulta essere dotata di codice Iban.

Risulta essere una carta conto ricaricabile, nominativa, col il nome e cognome del titolare stampato sulla carta. Si può richiedere online dal sito della banca, si stampano i documenti e si spedisce la documentazione via posta, email, o fax, oppure andando direttamente in una delle filiali della Banca del Fucino. Per attivarla di deve effettuare un bonifico massimo di €100, e minimo €10. Da conto corrente intestato alla stesso intestatario della carta conto che servirà per l’identificazione a distanza. Se volete evitare questa procedura la carta conto può essere richiesta in una delle fliali della banca.

Possono richiederla anche da cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno, e a cittadini segnalati protestati per cambiali/assegni. Non si paga il costo di emissione, ma si paga un canone annuo di €5. Il canone si azzera per gli studenti, ma anche per chi promuove almeno tre carte, con i costi di alcune commissioni ridotti del 30%.
Si gestisce direttamente online tramite l’home banking, oltre alle normali funzioni di carta prepagata, cioè prelevare in Italia e in ogni parte del mondo presso gli ATM convenzionati con la Mastercard. E per pagare gli acquisti in Italia e all’estero, è possibile farsi accreditare lo stipendio, pensione, ricevere ed effettuare bonifici Area Sepa al costo di €0,75. Domiciliare i Rid, le rate di un prestito, o ricaricare il cellulare. Inoltre pagare Mav, Rav e F24.

Si ricarica con bonifico visto che alla carta conto è associato l’Iban, oppure direttamente presso le filiali della banca. Se la ricarica viene fatta in contanti costa €2, che scende ad un euro con addebito sul conto. Mentre con bonifico,oppure con accredito stipendio o pensione il costo è ci €0.
E’ una carta conto che si può usare anche all’estero per prelevare in valuta diversa dall’euro in questo caso la maggiorazione sul tasso di cambio è dell’1%.
Prima di richiederla consultante attentamente il prospetto informativo che si può scaricare online dal sito della banca. Dove è possibile scaricare anche unaguida dettagliata sulla carta conto. E consultate i costi con quelli di altre carte conto, per capire quanto sia conveniente.

I principali costi sono canone annuo di €5, che si azzera per gli studenti,che per richiedere la carta conto devono essere maggiorenni. Per pagamenti e prelievi in valuta diversa dall’euro la maggiorazione è dell’1%. I costi per prelevare in Italia sono di €0,50 da ATM bancari. Un euro se il prelievo è fatto all’estero in valuta euro, che sale a €2 per valuta diversa dall’euro. Le ricariche costano €0 con bonifici, €2 per ricariche n contanti in filiali, con addebito su conto corrente €1.